Esce sconfitta la Sieco Service, da una gara molto importante in quel di Civitanova Marche contro la GoldenPlast Potenza Picena che trova invece una vittoria preziosa ai fini della permanenza diretta in serie A2.

Non era partita con il migliore dei presagi per i ragazzi di Mister Lanci. Non solo Fero Ogurčák è a mezzo servizio a causa di un risentimento alla schiena ma si ferma ancora Milan Bencz, questa volta per un dolore ad una coscia. A sostituirlo torna Ivan Zanettin. Non è una bella gara quella vista questa sera all’Eurosuole con tanti errori da entrambe le parti ma con un Potenza Picena che, sebbene più falloso in fase di servizio, risulta più attento in fase di copertura e ricostruzione. Non è stata una serata in gran spolvero per il muro ortonese, (eccezion fatta per Menicali, sei degli otto muri punto bianco azzurri sono suoi), che non è sembrato aiutare molto la retroguardia ortonese. Meglio nella fase centrale della gara quando i ragazzi di Nunzio Lanci dominano il secondo set per poi perdersi a partire dalla metà del terzo parziale quando si fanno recuperare un vantaggio di tre punti per poi giocarsela fino ai vantaggi persi per una invasione sotto rete e per un più che fortunoso ace degli avversari. La SIECO illude di potersela giocare nel terzo set partendo bene ma subendo il sorpasso e l’allungo di un Potenza Picena in costante crescita. Ora la lotta per evitare le ultime due posizioni coinvolge anche la SIECO. Sarà una questione a quattro tra Mondovì, Reggio Emilia e le due protagoniste di questa sera Potenza Picena e Sieco Impavida.

 

PRIMO SET al via con Potenza Picena che schiera in campo Monopoli al Palleggio, Bisi opposto, Buccirelli e Larizza al centro, Cristofaletti e Marinelli schiacciatori e Francesco D’Amico libero. Nunzio Lanci risponde mandando in campo Andrea Lanci palleggiatore e Zanettin opposto. Al centro ci sono Simoni e Menicali mentre schiacciatori Ogurčák e Ottaviani. Il ruolo di Libero oggi è di Pesare.

Si parte con Potenza Picena al servizio e arriva subito il primo ace con Larizza. Anche il primo break è per i padroni di casa. Bisi buca il muro e fa 3-1. Invasione fischiata a Bucciarelli 4-4. Il pallonetto di Marinelli porta Potenza Picena alla prima fuga della serata 10-7. Subito arriva anche un ace per i marchigiani e Nunzio Lanci ferma il gioco sull’11-7. Ancora un ace concesso dagli ortonesi 13-9. Muro di Menicali e la SIECO rosicchia un punto 16-14. Ancora Menicali sfrutta la free-ball e la SIECO si avvicina 17-16 e Coach Di Pinto decide di fermare il gioco. Fa bene il Time-out ai padroni di casa, Bisi ristabilisce le distanze 19-16. Errore di Zanettin al servizio 21-18. Il punto di Cristofaletti porta i suoi a 23 punti contro i 19 degli ortonesi. Per l’occasione Nunzio Lanci chiama il suo secondo ed ultimo tempo a disposizione. Marinelli in Pipe attacca in zona cinque ed ora il punteggio è 24-20 per la GoldenPlast. Larizza chiude quindi la pratica set con una potente chiusura del “sette”. 25-21

 

SECONDO SET con squadre in campo a formazioni invariate. Si parte in perfetto equilibrio 2-2 ma poi Menicali ci mette le mani con il muro che porta per la prima volta gli ortonesi in vantaggio 2-3. Ace che vale il 5-6 per Menicali. Il “Mani Out” su Cristofaletti ad opera di Ottaviani vale il 6-9 ma Zanettin decide che è ora di fare ACE e sul 6-10 Coach Di Pinto è costretto a fermare il gioco. Zanettin spara out 9-12. Sbaglia la ricostruzione la SIECO e Potenza Picena torna sotto 10-12 e Nunzio Lanci chiama tempo. Fischiata un’invasione a Bisi e Ortona ottiene un punto insperato 11-15 ma la GoldenPlast è in crescita. Buona la Pipe di Ogurčák, impavidi a +4 13-17. Larizza allarga troppo il colpo e la SIECO allunga 14-20. Zanettin fa Ace, Cristofaletti rimane fermo 14-21. Ogurčák chiude al volo una palla di ritorno dopo un potente servizio di Ottaviani 16-24. Il set-point è deciso al VideoCheck: era dentro il pallonetto di Ogurčák ed il parziale si chiude 18-25.

 

Anche per il TERZO SET nessuna novità e la palla è tra le mani dei padroni di casa per il servizio. Ace di Andrea Lanci che cade sulla riga di fondo 2-4. Fischiato un fallo di seconda linea a Bisi e Coach Di Pinto ed il pubblico di casa si infuriano con l’arbitro 3-6. L’arbitro non vede bene se la palla di Menicali è dentro o fuori e chiama direttamente il check. Purtroppo per i bianco azzurri la palla è fuori 5-6. Subito dopo Bisi approfitta di una ricostruzione per tornare in parità 6-6 annullando un vantaggio di ben tre punti. Ogurčák prende l’asta e la GoldenPlast torna in vantaggio 10-9. Zanettin la spara fuori 12-10. Menicali ci prende gusto con i muri 12-12. Nell’azione successiva Bucciarelli spara fuori 12-13. Il parziale di 3 a zero per gli abruzzesi costringe Di Pinto a chiamare time-out. Bisi trova l’angolo giusto al servizio e fa Ace 14-13 e questa volt è Nunzio Lanci a chiamare tempo. Il muro di Bucciarelli su Ottaviani porta i padroni di casa al doppio vantaggio 16-14. Cristofaletti cerca il muro ma non lo trova e la palla è fuori 16-16 di nuovo parità. Il Muro di Cristofaletti vuol dire fuga per la GoldenPlast 19-16. Ace di Zanettin: La SIECO si avvicina 19-18. Questa volta è Ottaviani a trovare l’ace 21-20. Il video-check da ragione gli ospiti e le speranze ortonesi di raddrizzare il parziale rimangono vive 22-21. Ogurčák trova il pareggio giocando il mani e fuori: 23-23 così Di Pinto ferma il gioco. Arriva il primo set-ball per i marchigiani con Bisi al servizio. Il servizio però è sulla rete e si va ai vantaggi. Ace fortunoso di Marinelli che al servizio tocca il nastro e cade a piombo. 26-24

TERZO SET decisivo che parte a formazioni invariate. Il primo punto è per la GoldenPlast 1-0. Fermata bene la Pipe di Potenza Picena break della SIECO 2-4. Il muro di Cristofaletti su Ogurčák porta il punteggio in parità 5-5. Buon momento per i padroni di casa che azzeccano tutto, sia in fase difensiva che in fase di muro 7-5. L’ace di Ogurčák vale il 7-7. Fermato Ottaviani a muro 11-9. Palla fuori di pochissimo quella di Ogurčák e sul 12-9 Nunzio Lanci chiama tempo. Continua a correre la GoldenPlast che ora è in vantaggio 14-10. Marinelli con il suo Ace aumenta la forbice tra le due squadre 17-12. A segno ancora Bisi dopo uno cambio interminabile e la GoldenPlast si avvia alla conclusione 20-14 con Lanci che chiama tempo. Larizza mura Ottaviani 22-17. Out l’attacco di Zanettin con Potenza Picena che è a mezzo passo dal conquistare tre punti importantissimi 24-18. L’ultimo punto è da rigiocare perché ne arbitri ne video-check sono in grado di stabilire se la palla sia dentro o fuori. Poco male per i padroni di casa che rimandano solo di qualche secondo la vittoria che arriva con una bordata di Marinelli 25-18

 

Michael Menicali «Abbiamo toppato l’ennesima partita importante. L’approccio alla partita non è stato ottimale con le carte purtroppo mischiate dall’indisponibilità di Bencz che solo all’ultimo ha capito di non farcela. Tuttavia non cerchiamo alibi. Continuiamo a fare troppi errori e purtroppo contro una squadra molto forte in difesa è dura raddrizzare qualche pasticcio. Peccato perché la partita era alla nostra portata. Ora c’è da lavorare tanto e con maggior vigore per tenersi alla larga da questa zona rossa che si è di nuovo avvicinata. Dovremo giocare con il coltello tra i denti cercando di non farci schiacciare dalla pressione»

TABELLINI:

GoldenPlast Potenza Picena: Sette, Bisi 14, Toscani, Bucciarelli 9, D’Amico (L), Cristofaletti 13, Marinelli 27, Di Silvestre, Larizza 12, Monopoli 1, Lavanga n.e., Romanò, Maccarone. Allenatore. A. Di Pinto

Sieco Impavida Ortona: Simoni 3, Pesare (L), Zanettin 13, Bencz n.e., Tartaglione n.e., Ottaviani 15, Sitti, Provvisiero (L), A. Lanci 1, Zanini n.e., Ogurčák 16, Menicali 13. Allenatore: N. Lanci

NOTE:

GoldenPlast Potenza Picena - Sieco Service Impavida Ortona 3-1 (25-21 / 16-25 / 26-24 / 25-19)

Durata Set: I (27’), II (26’), III (33’), IV (31’)

Durata incontro: 1h 57’

Muri Punto: Potenza Picena 9; Ortona 9

Aces: Potenza Picena 6; Ortona 7

Errori Al Servizio: Potenza Picena 15; Ortona 7

Arbitri: Saltalippi Luca (Pg) Luciani Ubaldo(An)

Foto: Edoardo Rossi