È una brutta Impavida quella vista a Reggio Emilia che cede agli avversari l’intera posta in palio in poco meno di un’ora e mezza di gioco 

Ci provano gli ortonesi ad impensierire gli avversari ma nulla hanno potuto contro una Conad che, alla luce della vittoria del Mondovì in trasferta ad Alessano, si vede costretta a disputare i Play-Out retrocessione. Le due squadre sono speculari, reattivi gli emiliani e finanche troppo calmi gli abruzzesi, poco attenti in fase di copertura e carenti in ricezione dei momenti fondamentali di ogni set. Gara sottotono anche per le due “punte di diamante” Bencz ed Ogurčák, sostituiti da Zanettin e Tartaglione, quest’ultimo tra i migliori in campo alla fine risulterà miglior realizzatore per gli ortonesi con il compagno di reparto Ottaviani. L’appuntamento adesso è per l’ultima gara stagionale domenica prossima, alle ore 19.30 affronterà la GoldenPlast Potenza Picena. Non sarà facile perché i Marchigiani hanno ancora una sottile speranza di chiudere la pratica salvezza senza dover proseguire per i Play-Out e l’unica opzione valida per loro, sono i tre punti. La SIECO è avvisata: per chiudere la stagione con un sorriso c’è bisogno di maggior concentrazione.

PRIMO SET: Padroni di casa che schierano in campo Inglesias al palleggio e Koraimann opposto, Ferrari con l’ex di turno Sesto giocheranno al centro, Ippolito e Bellini schiacciatori, libero Morgese. La SIECO, contrappone Andrea Lanci in regia e Bencz opposto, Menicali e Simoni al centro mentre schiacciatori sono Ogurčák e Ottaviani. Libero Pesare. Prima palla per Ippolito della Conad, ma il primo punto è di Simoni 0-1. Ancora un primo tempo giocato da Menicali che però incontra il muro e la Conad ribalta la situazione 2-1. Out l’attacco di Ottaviani e la Conad tenta la fuga 7-4. La Pipe dei padroni di casa spiazza completamente il muro ortonese, e sul 9-6 Nunzio Lanci chiama il suo primo time out. Ace di Ippolito e la Conad guadagna ancora un punto 11-8. Primo ace anche per la SIECO. Simoni fortunato centra il nastro della rete e la palla cade a terra 11-9. Colpo di reni di Menicali che intuisce il pallonetto e piazza un muro ad una mano a Koraimann. Punteggio in parità 13-13. Lungo scambio sul 14 pari. Alla fine Ortona ha la meglio e Simoni riporta avanti la Sieco 14-15. Subito dopo, lo stesso centrale si porta in servizio e centra un nuovo ace fortunoso, fotocopi del precedente 14-16. Dura poco il doppio vantaggio della SIECO. L’ex Sesto blocca Bencz a muro 16-16. Out l’attacco di Ottaviani, confermato anche dal video check 18-17. Sesto mura anche Ogurčák, così che i padroni di casa vanno avanti di due punti 20-18 e Nunzio Lanci ferma tutto con il secondo time-out. La fase difensiva e di ricostruzione della Conad è perfetta in questo finale di set. I Padroni di casa chiudono il parziale con il punteggio di 25-19.

SECONDO SET: Formazioni invariate per entrambi i sestetti. Questa volta si parte con Ogurčák l servizio e poi Ottaviani chiude Koraimann a muro: 0-1. Bencz poco incisivo fino ad ora sbaglia un servizio prima e poco dopo si fa murare 5-5. Entra in campo Tartaglione per Ogurčák e fa subito punto 7-6. Aumenta il vantaggio dei padroni di casa che ora si porta a tre punti 9-6 con Nunzio Lanci che prova a riorganizzare le idee chiamando il primo time-out. Pallonetto di tartaglione che segna il punto del 10-8 e poi va al servizio. Brutto servizio di Ippolito che regala il punto alla SIECO. Ora il tabellone segna 14-13. Poi Ottaviani piazza l’ace del pareggio 14-14. Pesante parziale a favore della SIECO che con il pallonetto di Tartaglione si porta in vantaggio 14-15 e questa volta è Reggio Emilia ad essere costretta al time-out. Sprecata un’occasione per la SIECO che con Bencz trova la strada sbarrata dal muro di Sesto: 17-18. Si arriva al ventesimo punto e gli impavidi si bloccano un parziale di due punti a zero e la CONAD trova il 20-20. Nunzio Lanci chiama il suo secondo tempo a disposizione. Muro di Tartaglione 22-23 e time out anche per Reggio. Primo tempo tirato fuori da Sesto e gli ospiti hanno tra le mani la prima palla set. Nulla da fare per gli abruzzesi. La Conad si conferma bravissima in fase di ricostruzione 24-24 e si va ai vantaggi. Palla doppia fischiata a Menicali e palla del set sprecata: 25-25. Adesso la situazione è ribaltata, punto break e set point per Reggio Emilia 25-26. Koraimann sfiora a muro la palla di Ottaviani che tiene in gioco i suoi 27-27. Arriva anche il punto finale e la Conad strappa al fotofinish un set che fino a pochi minuti prima sembrava appannaggio degli ospiti: 27-29.

TERZO SET: Rimane in campo Tartaglione e si vede anche Zanettin al posto di Bencz. Non passa l’attacco di Tartaglione e Conad in vantaggio 3-2. Ace di Bellini: Pesare sorpreso 5-3. Scappa ancora una volta la formazione emiliana, troppi gli errori di questa SIECO 7-3. Black-out dei padroni di casa. Ne approfittano gli impavidi ed è parità 7-7. Il servizio di Ottaviani esce di pochissimo: 10-9. Tartaglione è ispirato è piazza una parallela perfetta 10-12. Inutile la difesa della SIECO: Koraimann infila il suo attacco tra la rete ed il muro conquistando il pareggio 15-15. L’Ace di Held ribalta ancora la situazione, ora la SIECO è sotto di due punti: 17-16. Ace di Ippolito e Conad avviata verso la conquista di tre punti: 20-17. Out l’attacco di Tartaglione 22-18. In rete il servizio di Tartaglione e l Conad può ora contare su ben tre set point 24-20. L’Ace di Bellini che chiude una gara brutta, Pesare non riesce a ricevere in tuffo e Reggio Emilia fa set e partita 25-20

 

Non c’è solo rammarico nelle parole dello schiacciatore bianco-azzurro Simmaco Tartaglione, ma anche un pizzico di ottimismo: «È stata una partita strana. Reggio Emilia ha giocato benissimo. Noi dal punto di vista emotivo ce l’abbiamo messa tutta, dal lato pratico però, è andata male. Non siamo stati proprio capaci di giocare ai nostri livelli. Sono convinto che faremo molto meglio domenica prossima davanti al nostro pubblico contro Potenza Picena. Cercheremo di prendere insegnamenti da questa sconfitta e trasformarla quindi in qualcosa di positivo da mettere in campo nell’ultima gara di campionato».

TABELLINI:

 

Conad Reggio Emilia: Held 1, Inglesias 1, Sesto 5, Arienti, Bortolozzo n.e., Bellini 20, Bonante n.e., Ferrari 6, Ippolito 14, Onwuelo n.e, Cester n.e, Morgese (L), Koraimann 6. Allenatore Held Henk Jan.

 

Sieco Impavida Ortona: Simoni 4, Pesare (L), Zanettin 4, Bencz 10, Tartaglione 14, Ottaviani 14, Sitti, Provvisiero (L) n.e., A. Lanci, Zanini n.e., Ogurčák, Menicali 4. Allenatore: N. Lanci

NOTE:

Conad Reggio Emilia - Sieco Service Impavida Ortona 3-0 (25-19 / 25-17 / 25-20)

Durata Set: I (26‘), II (35’), III (26’)

Durata incontro: 1h 27’

Muri Punto: Reggio Emilia 9; Ortona 8

Aces: Reggio Emilia 5; Ortona 3

Errori Al Servizio: Reggio Emilia 8; Ortona 10

Arbitri: Sessolo Maurina (TV) e Piubelli Massimo (VR)