Soddisfazione in casa Impavida per il marchio di qualità ARGENTO 2016-2017 per il settore giovanile maschile Fipav.

 

Grande soddisfazione in casa Impavida che ha avuto un gradito riconoscimento dalla Fipav per il settore giovanile maschile. Marchio di qualità ARGENTO per la società ortonese, che si colloca tra le realtà migliori di tutto il settore nazionale.


Sono stati presi in considerazione per la valutazione finale:

1. Area Reclutamento,
2. Risultati Tecnici,
3. Settore Tecnico e Dirigenziale,
4. Settore Sanitario,
5. Progetti Scolastici,
6. Partecipazioni e Organizzazione tornei conferenze,
7. Beach Volley,
8. Sitting Volley,
9. Area Comunicazione
10. Area Progetti Etici e Solidali.

622 i sodalizi che compilando correttamente la scheda di partecipazione sono stati verificati, dopo un proficuo confronto con i Comitati Territoriali, invitati a partecipare attivamente.

A conclusione dell’accurato e attento processo di valutazione 357 sono risultate le società che hanno ottenuto, in base a determinate soglie di punteggio, i diversi marchi di qualità: Marchio Oro, Marchio Argento e Marchio Standard.
10 i club che possono vantare il riconoscimento più prestigioso quello Oro, mentre 92 hanno conseguito il marchio Argento e 255 quello Standard.


E' inutile sottolineare il lavoro dello staff tecnico composto da Tommaso Flacco Monaco e Luca Di Pietro, coadiuvati dal preparatore atletico Mario Santone e da tutti i dirigenti che ogni giorno lavorano al fianco dei ragazzi e cercano di farli crescere nel miglior modo possibile, non solo come giocatori ma anche come uomini.


Le parole di coach Tommaso Flacco Monaco (responsabile settore giovanile maschile Sieco Service Impavida Ortona): «E' grande motivo d'orgoglio per noi questo riconoscimento. Stiamo portando avanti un progetto forte che vede il settore giovanile dell'Impavida tra le migliori di tutta Italia. E' un riconoscimento che per la prima volta viene assegnato ad Ortona ed è bellissimo condividerlo con tutti. Questo si aggiunge alle 3 finali nazionali dello scorso anno, che unite alle precedenti sono ben 6 finali nazionali disputate. Ringrazio tutti quelli che lavorano con noi e speriamo che questo argento presto diventi oro, e che il campo continui a darci tante soddisfazioni».